venerdì 12 agosto 2016

UN GIOCO DI SPECCHI



LA VITA?
"SOLTANTO" UN GIOCO DI SPECCHI.

Ho sentito raccontare che un re si era fatto costruire un palazzo, internamente tutto ricoperto da specchi. Fece posare su tutte le pareti uno specchio accanto all'altro, tanto da farlo sembrare un palazzo di vetro riflettente. Una sera, per errore, il cane del re fu rinchiuso nel palazzo. Potete comprendere in che condizioni era quel povero cane: le stesse in cui si trova l'essere umano! Il cane si guardava intorno e non vedeva altro che cani, in ogni specchio c'era un cane: diede in escandescenze!
Quando un uomo ha paura, tende a terrorizzare chiunque gli stia intorno; forse pensa che la sua paura possa diminuire, se anche gli altri sono spaventati.
Il cane abbaiava e, naturalmente, anche tutti i cani negli specchi abbaiavano in risposta: il suono che tornava all'orecchio del cane era l'eco del suo abbaiare. Per tutta la notte abbaiò e aggredì i cani riflessi negli specchi e, alla fine, si ritrovò ferito e sanguinante:non c'era nessuno all'infuori di lui, era solo; ma al mattino lo trovarono morto, steso in un lago di sangue. La sua storia é la storia dell'uomo.


Sii felice adesso

Osho

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento