giovedì 27 ottobre 2016

Mettere in pratica


Adesso divertiamoci un po’. Immaginate qualcosa che vorreste avere nella vostra vita, qualcosa che volete attirare. Ciò vi farà sentire subito la realtà del potenziamento.

Avanti, immaginate! Che cos'è? Un'automobile, un rapporto, la salute, una casa? Niente di tutto questo, ma qualcosa che avete sempre desiderato? Non pensate a qualcosa di eccessivo o che non ritenete possibile. Pensate a un di più, ma che siete prontissimi ad accogliere davvero nella vostra vita. Che cosa vorreste attirare in questo preciso momento?

Un modo è riconsiderare il primo passo di Attractor Factor. Di che cosa vi state lamentando? Se è “sono stanco di avere mal di schiena”, ovviamente vi focalizzerete sulla salute. Focalizzatevi su una schiena forte e perfetta. Scegliete quello di cui vi lamentate in questo momento, qualunque cosa sia. Non si tratta di giusto o sbagliato. Qualunque sia la cosa che volete, è perfetto. Adesso trasformatela in una intenzione, in qualcosa che affermate positivamente.

Volere qualcosa va già benissimo, ma potete rafforzarla dicendo “ho intenzione di...”. “Ho intenzione di avere più denaro, ho intenzione di ricevere un'entrata inattesa, ho intenzione di essere in perfetta salute”. Ho intenzione è più forte e più potenziante di un semplice voglio.

Allora: esprimete la vostra intenzione, immaginatela come già realizzata e contemporaneamente notate tutti i pensieri che la accompagnano. Ad esempio, se dite: “Ho intenzione di avere quella particolare automobile”, può darsi che sorgano pensieri come “ma come farò a mantenerla?”, “che cosa penseranno i miei genitori?”, “che cosa penseranno i miei vicini?” o “c'è il rischio che mi rubino un'automobile nuova?”. Probabilmente verranno a galla moltissimi pensieri. Limitatevi a notarli. Poi, se volete, potete anche scriverli, ma per il momento accoglieteli e basta. Ricordatevi di respirare. Notate tutti i vostri pensieri e le vostre credenze.

Ora andiamo al quarto passo: visualizzare che quello che desiderate è già reale. State visualizzando il risultato finale, state immaginando la sua realizzazione. Se si tratta di un'auto, è già parcheggiata davanti a casa. Se si tratta della salute, siete andati dal medico e il medico vi ha detto: “Lei è in perfetta salute”. Vi siete ripuliti di qualunque ostruzione. Siete focalizzati sul risultato finale dell'attrazione di una particolare esperienza.

Se volete una nuova casa e dite: “Ho intenzione di possedere questa casa”, notate tutte le credenze che vengono a galla e che vi dicono che non la meritate e come farete a pagarla. Notatele e lasciatele andare. Avete raggiunto lo stadio in cui vi visualizzate come proprietari della casa. Vi vedete entrare nella vostra nuova casa e vi sentite meravigliosamente.

Entrate nell'emozione che accompagna il risultato finale. È un fattore fondamentale per nevillizzare il vostro obiettivo. Il risultato finale è la cosa più importante. Non dovete pensare a come attirare quella certa cosa: immaginate di averla già attirata. Godetevela. Poi fate un respiro profondo e lasciatela andare.

Respirate e lasciate andare, perché il quinto passo consiste nel lasciar andare e fare un'azione ispirata. Vi accorgerete che nel giro di qualche minuto, di qualche ora o di qualche giorno, vi verrà una buona idea. Riceverete dei suggerimenti sull'azione da fare, suggerimenti che verranno da dentro di voi. Accogliete queste piccole ispirazioni e mettetele in atto, perché queste ispirazioni provengono dalla parte più grande di voi che vede l'universo.

La vostra mente conscia, il vostro ego, può vedere solo attraverso il piccolo buco di uno sportellino, di una feritoia. L'esperienza di vivere realmente nell'universo appartiene alla vostra mente inconscia.Le intuizioni provengono dall'inconscio. Provengono di fatto dall’inconscio collettivo, come lo chiama Jung, e attraverso il vostro inconscio personale affiorano alla mente conscia.

Che ci crediate o no, sappiate che riceverete degli spunti, delle ispirazioni a fare una certa cosa. Vi suggerisco di farla, perché quella cosa va in direzione della creazione o dell'attrazione di quello che volete manifestare.

È semplicissimo. Funziona davvero con questa semplicità e con questa profondità.

Joe Vitale corso di risveglio
 


La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento