venerdì 8 luglio 2016

Il mondo che vedi sei tu. Non dimenticarlo mai.

Il mondo non è altro che un riflesso di ciò che siamo dentro. Insomma, che tu ci creda o no, il mondo che vedi sei tu.

Avrete sicuramente letto che il mondo che vediamo non è altro che uno specchio di come siamo fatti dentro, dei nostri pensieri e delle nostre credenze.
Ogni persona che incontriamo, infatti, è lì per ricordarci qualche aspetto di noi stessi. Tutte le volte infatti che notiamo qualche aspetto che non ci piace in qualcuno (ma il ragionamento vale anche per gli aspetti che ci piacciono), in realtà quell’aspetto è qualcosa che ci appartiene.
Può essere qualcosa che abbiamo represso, o che manifestiamo senza accorgecene.

In pratica non attiriamo mai le persone a caso nella nostra vita, neanche quelle che incrociamo per strada e che non vedremo mai più. Tutte, e sottolineo tutte, sono lì per riflettere qualche aspetto di noi stessi. E invece che criticare le cose che non ci piacciono negli altri, sarebbe molto saggio chiedersi perchè, tra le tante cose, abbiamo notato proprio quelle.

Ma credo che ciò che ho detto finora è già conosciuto da molti dei lettori di questo blog. La legge dello specchio non è nuova infatti, e dopo la scoperta e divulgazione dei sette specchi esseni, l’argomento è sicuramente non nuovo per molti.

Ho preso spunto dalla legge dello specchio per parlare invece di un altro aspetto della stessa teoria che probabilmente sfugge a molti, ma che ritengo di fondamentale importanza per diventare creatori consapevoli della propria vita.
La legge dello specchio infatti si applica non solo a quello che notiamo nelle altre persone, bello o brutto che sia, ma anche e soprattutto a tutto ciò che ci viene detto o riferito.

Ebbene si, tutto ciò che gli altri ci dicono, piacevole o spiacevole, è derivante solo ed esclusivamente dal risultato dei nostri pensieri e delle nostre credenze.


Tutto ciò che ci viene detto non è altro che il riflesso di qualche nostro pensiero o credenza

In altre parole, siamo noi che letteralmente mettiamo in bocca delle altre persone quello che ci viene detto, anzi, che chiediamo che ci venga detto.

Non ci credete? Bene, allora forse è opportuno ricordare che siamo noi a creare il mondo che ci circonda. Più volte in questo blog ho scritto che non esiste nulla là fuori, e che la fisica quantistica ci sta dimostrando in modo innegabile che tutto quello che vediamo è solo il riflesso di quello che siamo dentro.


Il mondo è solo una illusione, nella quale ci siamo persi dopo averla creata

Facciamo un esempio con una analogia. Immaginate di stare dormendo nel vostro letto, e di sognare che qualcuno vi parla e vi dice delle cose su cui non siete affatto d’accordo, per esempio critica un vostro lavoro, o come siete vestiti.
All’improvviso un rumore esterno vi sveglia e vi riporta alla realtà. Ma siccome di solito ricordiamo l’ultimo sogno fatto, al risveglio abbiamo bene in mente ciò che quella persona nel sogno ci stava dicendo.

Ora vi faccio una domanda: al risveglio crederete che quella persona nel sogno vi ha detto realmente quelle parole, o penserete che siano solo frutto del vostro inconscio, che per qualche ragione ha portato nel vostro sogno quell’episodio facendo dire a quella persona quelle parole?
Naturalmente optereste per la seconda ipotesi, dato che siete certi che si trattava solo di un sogno, e si sa, i sogni sono generati dall’inconscio all’interno della nostra mente.

E allora, se anche la realtà che viviamo è solo una illusione creata dalla nostra mente, perchè fate fatica a credere che una critica ricevuta nella vita reale sia stata ‘indotta’ o creata da voi stessi?
So che non è facile accettarlo, ma se qualcuno vi critica per qualsiasi ragione, in realtà quella persona è solo il mezzo che il vostro inconscio ha utilizzato per portare alla luce una vostra intima credenza. La critica ricevuta per un lavoro fatto, per esempio, è in realtà il riflesso di un nostro pensiero negativo su quel lavoro.
Ecco perchè le persone di successo sono anche quelle che credono fermamente e incondizionatamente in quello che fanno. Non avendo pensieri negativi (consci o inconsci) su ciò che fanno, semplicemente non attirano mai critiche sul proprio operato.

E allora, la prossima volta che qualcuno vi dirà cose che non volevate sentire, invece di arrabbiarvi o offendervi, consideratelo un regalo che l’inconscio vi sta facendo per permettervi di portare alla luce qualche credenza o pensiero negativo che avete su voi stessi. E allora ringraziate quella persona, perchè a sua insaputa vi sta facendo un regalo immenso.

Il mondo è il riflesso dei nostri pensieri e credenze più intime, non dimenticatelo mai.
E’ per questo che prima di iniziare qualsiasi nuova attività è di fondamentale importanza allinearsi col proprio Vero Sè, al fine di essere più che convinti del fatto che siamo esseri Divini, e come tali possiamo attingere a conoscenze e potere illimitati per riuscire in qualsiasi impresa intraprendiamo nella nostra vita.

Il mondo che vedi sei tu. Non dimenticarlo mai.

Paolo Marrone
http://www.campoquantico.it/wordpress/il-mondo-che-vedi-sei-tu/

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento