lunedì 1 agosto 2016

ESERCIZIO: le FONTANE ENERGETICHE




L’energia libera sarà presente in quantità sufficienti quando i canali energetici non si sono ristretti. I canali si restringono per due motivi: il corpo è pieno di scorie (intossicazione dell'organismo) o per azione continua dello stress.
Se i canali energetici sono sufficientemente larghi, l'energia c'è, se sono stretti, invece, non passa... Per questo un alto potenziale energetico è dato innanzitutto da canali larghi.

Attirando e facendo fluire dentro di me l'energia libera, ne dono anche agli altri

Per aumentare l'energia dell'intenzione posso darmi questa direttiva: i miei canali si allargano e l'energia dell'intenzione cresce...
Visualizzo questo processo al fine di constatare il fatto che: oggi è meglio di ieri, domani sarà meglio di oggi.

ATTIVANDO le FONTANE ENERGETICHE, ripeto nella mente l'affermazione che "l'energia dell'intenzione cresce di giorno in giorno"

L'energia libera è modulata dai pensieri.

E' utile immaginare un doppio flusso energetico nel nostro canale assiale centrale e ad immaginare che il flusso ascendente - originario dalla terra - emerga dalla sommità della testa come una fontana e che il flusso discendente - originario dal cielo - fuoriesca a fontana da sotto i piedi. Entrambi gli zampilli poi si dovrebbero unire a formare una sfera energetica protettiva.

VZ

Vademecum del trasurfer
by www.animalibera.net


La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento